Sentiero naturalistico “Capo Calavà”  (N.231)


Mappa Sentiero Capo CalavàProbabilmente rappresenta un tratto della Via Consolare Pompea realizzata in epoca romana per favorire lo spostamento lungo il versante tirrenico della Sicilia da est verso ovest. Lo stesso tratto faceva sicuramente parte in passato dell’importante trazzera Regia, che collegava Capo Calavà con Randazzo e più recentemente costituiva un tratto della Regia Trazzera “costiera” che consentiva ai viandanti di oltrepassare la rupe di Capo Calavà per proseguire verso l’antico centro abitato di Gioiosa Guardia o scendere fino alla località Fetente andando verso Patti.
Dal punto di partenza del percorso si snoda a mezzacosta, prosegue ripercorrendo un tratto dell’antica via Consolare Pompea fino a raggiungere la Rocca di Capo Calavà, un massiccio granitico-pegmatitico molto caratteristico, con sulla sommità una antica torretta. Da qui si potrà ammirare lo splendido scenario della costa e delle Isole Eolie e, nelle ore serali, un incantevole tramonto.

Il sentiero, che in alcuni tratti è ancora lastricato in pietra, segno evidente dell’importanza della via, che probabilmente è un tratto della Via Consolare Pompea realizzata in epoca romana per favorire lo spostamento lungo il versante tirrenico della Sicilia, è caratterizzato dalla tipica vegetazione mediterranea rappresentata da sughera, roverella, ginestra, erica, calicotome, felce, lentisco, finocchio, asparagi selvatici, asfodelo mediterraneo, euforbia, ecc

Lunghezza A/R: 1,5 Km
Dislivello : 93 m.
Max altezza: 155 m. s.l.m.
Durata: 1 h
Difficoltà: Facile -T (turistico)
Tipo di percorso: in linea
Coordinate punto di partenza: 38°11’05.86″N 14°54’44.94″E

Per informazioni:
Ufficio turistico Comune di Gioiosa Marea:  Tel. 0941 363323 – www.comunegioiosamarea.gov.it

Per escursioni e visite guidate:
Associazione PFM  – Tel. 3313457538 – www.associazionepfm.it  – escursioni@associazionepfm.it